Violato Ccleaner, computer infetti in tutto il mondo

ccleaner hackerato

ccleaner hackerato

Incidente di percorso per il popolare software di “pulizia” per computer e Android: Ccleaner, programma di Piriform (Avast), sarebbe stato hackerato tra la metà di agosto e gli inizi di settembre. Lo rende noto Avast, rivelando che la versione disponibile per il download nell’ambito di quel periodo sarebbe stata manomessa da criminali informatici, che hanno nascosto un malware all’interno dell’applicazione.

Avast ha rimosso la versione incriminata, ma a rischio restano tutti gli utenti che hanno scaricato il software ad agosto. Piriform consiglia un immediato aggiornamento del software, per evitare di mantenere sul proprio computer file infetti e potenzialmente dannosi. Il rischio, una volta installato il malware, è che gli aggressori riescano ad avere accesso a dati sensibili e credenziali del pc della vittima, inclusi dati di online banking e altre attività.

Ccleaner serve in teoria a migliorare le prestazioni del pc, rimuovendo i file non necessari. Anche in questo caso, come nel caso del malware Nyetya (diffuso a fine giugno), l’aggressione è servita a violare un software utile e affidabile per trasformarlo in un’applicazione malevola e dannosa.

Rispondi