Nuova tempesta magnetica in poche ore: più forte del previsto, forse problemi a GPS e satelliti

tempesta magnetica

tempesta magnetica

Dopo la tempesta magnetica verificatasi ieri, causata da un gigantesco “canyon” apertosi nell’atmosfera solare, oggi se ne verifica una seconda, più forte della precedente: è già in corso, e potrebbe innescare problemi alle reti elettriche, causare blackout delle comunicazioni radio nelle regioni polari, e qualche effetto minore su satelliti e GPS, oltre a provocare nuove aurore.

La tempesta è passata dalla classe G1 di ieri (tempeste geomagnetiche di moderata entità: la scala va da 1 a 5) alla classe G3 di oggi, superiore al previsto: si attendono nuove, spettacolari aurore nei cieli polari – provocate dalla nube di particelle emessa dal Sole, ed entrata a contatto con il campo magnetico terrestre – e, naturalmente, anche disturbi nelle comunicazioni radio, GPS e satelliti, per fortuna di minore entità.

Entro le 20:00 di questa sera la tempesta dovrebbe decrescere e smorzarsi; al momento non si prevede che possa intensificarsi ulteriormente.

 

 

 

 

Rispondi