Relazione annuale Apple: 5 punti di rilievo

Apple ha pubblicato la sua consueta relazione annuale riguardo a tutti i suoi aspetti fiscali e molte altre informazioni che potrebbero interessarci.. Ad aver una maggior evidenzia sono stati 5 punti che vi riportiamo qui di seguito..

1. iTunes Store

Il negozio virtuale delle app, dei libri e della musica di Apple ha generato vendite nette pari a 10,2 miliardi di dollari nel 2014. Una crescita vertiginosa rispetto ai 9,3 miliardi dell’anno precedente, e dovuta per lo più alla crescita del fatturo e della profittabilità dell’App Store. Si crede un ulteriore crescita nei prossimi anni.

2. Risorse Umane

Apple vanta al momento 92.600 impiegati full time, contro gli 80.300 dell’anno fiscale 2013. La crescita tuttavia si è registrata al di fuori della divisione retail, passando dai precedenti 3.400 agli attuali 46.000 impiegati a tempo pieno.

3. Ricerca e Sviluppo

Per quest’anno, Apple ha speso un totale di 6 miliardi di dollari in Ricerca e Sviluppo, contro i 4,5 miliardi dell’anno scorso. Sono investimenti che incidono parecchio sul fatturato, e che sono stati indirizzati in particolar modo verso la creazione di Apple Watch e dei nuovi prodotti che emergeranno nel corso del 2015. Solo nel 2007, anno di lancio dell’iPhone, il rapporto investimenti/ricavi è stato superiore. Questo dato, ci fa sperare in nuove tecnologie.. Il futuro è sempre più vicino.

4. Apple Store

Gli Apple Store sono cresciuti di 21 punti vendita nel corso del 2014, e 25 nuovi negozi sono attesi per il 2015. In media, nell’anno in corso, ognuno di essi ha generato un fatturato di 50,6 milioni di dollari, in lieve aumento rispetto ai 50,2 milioni precedenti.
Tra non molto, vedremo l’apertura di un altro Apple Store a Dubai che, da quello che dicono le fonti, sarà il più grande Apple Store mai aperto.

5. Investimenti per il futuro

Col termine Capex (cioè spese per capitale) si intendono gli investimenti fatti in beni durevoli come macchinari, impianti produttivi, data center e così via; ovvero asset durevoli che permettono ad un’azienda di espandersi o migliorare la qualità/capacità produttiva. Per il 2014, Apple ha speso in Capex 11 miliardi di dollari, e altri 13 serviranno nel corso del 2015.

Tutti i dati sono positivi.. Questo ci fa pensare ad un ulteriore crescita della casa di Cupertino.

Rispondi