La serie TV della settimana: Mr. Robot

Una serie tv che è riuscita a coinvolgere il pubblico di tutto il mondo sin dal primo momento è Mr. Robot.

 

Genere Thriller, Psicologico, Drammatico
Stagioni 2
Episodi 22
Durata 40-65 min/episodio
IMDb 8.7/10

mrrobot38

La serie TV è andata per la prima volta in onda nel 2015 negli Stati Uniti D’America dall’emittente USA Network.

In Italia, la prima stagione è andata in onda nel 2016 su Premium Story (Canale della Pay TV “Mediaset Premium”). La seconda stagione non è ancora arrivata in Italia (ultima notizia: 19/11/2016).

 

Elliot Alderson è un giovane tecnico informatico di New York che lavora come esperto di sicurezza informatica alla ditta Allsafe. Sociofobico, depresso, autistico e dipendente dalla morfina, la mente di Elliot è pesantemente influenzata dai deliri paranoicie dalle allucinazioni che gli causano grossi problemi nel relazionarsi con le persone e lo fanno vivere in un costante stato di ansia e paranoia. Nella vita privata Elliot è uno stalkerinformatico che tratta le persone come computer da hackerare per scoprirne i segreti più intimi e spesso agendo come una sorta di giustiziere informatico.

Elliot viene avvicinato da Mr. Robot, un misterioso anarchico-insurrezionalista, che intende introdurlo in un gruppo di hacktivisticonosciuti con il nome di fsociety. Il manifesto di fsociety è liberare l’umanità dai debiti con le banche e smascherare i corruttori che stanno distruggendo il mondo. Per convincere il giovane a unirsi alla causa, Mr. Robot dichiara di voler causare il fallimento della multinazionale E Corp, ritenuta responsabile di un disastro ambientale che ha causato la morte del padre di Elliot e di altre centinaia di persone. La E Corp, identificata in seguito come “Evil Corp” (multinazionale malvagia) dal protagonista, è il cliente principale della Allsafe e per il quale Elliot sarà nominato supervisore della sicurezza informatica.

 

L’elemento che più entusiasma è certamente il continuo scontro che affliggerà Elliott per gran parte della serie. L’interpretazione magistrale di Rami Malek (Elliot in Mr. Robot), noto già in passato per la comparsa nel film “Una notte al museo”, riesce ad esprimere al meglio questa continua contrapposizione con i fantasmi del passato e il controverso stato d’animo e mentale del protagonista.

Questi ultimi elementi elencati creeranno quasi un vortice psicologico intorno al protagonista che, aumentando con l’avanzare della trama, riusciranno a cogliere l’attenzione delle spettatore.

Ricco di colpi di scena e di una rara profondità psicologica, Mr. Robot si classifica come una delle migliori serie degli uttimi anni.

Rispondi