Kaspersky Lab, gli USA vietano utilizzo del software: si temono legami con l’intelligence russa

kaspersky lab

kaspersky lab

 

Il Dipartimento per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti ha vietato l’utilizzo del software Kaspersky Lab: la motivazione sarebbe quella di possibili legami della società con ambienti dell’intelligence russa.

La società respinge le accuse al mittente: “Non abbiamo legami inappropriati con alcun governo, ma questa sarà l’opportunità per fornire all’agenzia maggiori informazioni per confermare l’infondatezza delle accuse.”

La Kaspersky Lab è un’azienda russa con sede a Mosca che si occupa da circa vent’anni di sicurezza informatica: l’azienda produce software antivirus e strumenti di protezione dei sistemi informatici, fornendo prodotti per le aziende e per i privati. Kaspersky ha inoltre istituito il Kaspersky Security Network (KSN), un sistema distribuito che aiuta gli esperti a individuare nuovi malware in tempo reale: recentemente, la società ha offerto un prezioso contributo nell’individuazione e nel contrasto delle minacce informatiche venute alla cronaca durante gli attacchi degli ultimi mesi.

Questa è solo una piccola parte dell’attivissimo contributo che Kaspersky Lab offre contro le minacce informatiche, tramite il suo dipartimento di Threat Research attivo 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno. Esso riceve le informazioni sulle minacce in atto, le processa, sviluppa le tecnologie antivirus e mette in atto strategie per prevenire il furto di dati.

Kaspersky Lab attende con impazienza di poter collaborare con il Dipartimento della Sicurezza USA, nella convinzione che “un’analisi approfondita dell’azienda mostrerà che le accuse sono assolutamente infondate.”

 

Rispondi