Giornata della gratitudine: imparare a dire grazie aiuta ad essere più felici

gratitudine

gratitudine

Imparare a dire grazie renderebbe più felici: ieri è stata la Giornata della Gratitudine, la giornata in cui si celebrano le virtù di questa potentissima “arma” psicologica; la gratitudine è associata a sentimenti di felicità e di positività, al benessere fisico e mentale, e a una migliore salute e produttività sul lavoro.

gratitudine

Praticare la gratitudine abbassa i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress), combatte la depressione, migliora la qualità del sonno, aiuta a costruire relazioni più forti; e si tratta di un antidoto efficace alla tendenza generale delle persone alla lamentela, tendenza verso la quale siamo tutti naturalmente portati per motivi di evoluzione. Quando smettiamo di lamentarci e di sentirci vittime diventiamo più felici; per imparare a esprimere gratitudine bastano, dice Assunta Corbo – autrice del libro Dire, Fare… Ringraziare – “alcuni piccoli accorgimenti”: si può per esempio iniziare tenendo un diario della gratitudine, un quaderno sul quale scrivere ogni giorno 3-5 pensieri sulle cose di cui siamo grati e che ci sono accadute nel corso della giornata, o che semplicemente già abbiamo nella nostra vita. Pian piano, il nostro cervello si abituerà a notare sempre più cose per le quali possiamo ritenerci grati.

E siccome anche la gratitudine, come la volontà, è un muscolo, e in quanto tale va allenato, ecco alcuni consigli per tenerlo “in forma”:

  1. Prenditi il tempo per essere grato. Durante la giornata, trova almeno 5 minuti per ringraziare mentalmente lo sconosciuto che si è rivolto a te in modo gentile, il barista che ti ha fatto il caffè e simili. Alla sera, scrivi nel diario le cose che hai e per le quali puoi essere grato; scrivi ciò che ti è accaduto durante la giornata, e dividi le cose positive da quelle negative. Scrivi quel che puoi fare per far andar meglio la prossima volta quello che oggi non è andato come ti aspettavi.
  2. L’inventario delle cose belle: una volta la settimana, prenditi il tempo per annotare quello che durante la settimana ti è accaduto di bello o di piacevole. Sii grato per il successo; per tutti i piccoli successi.
  3. Ringrazia anche con le parole: tutte le volte che puoi, dai un feedback positivo a chi ti ha fatto un favore o aiutato. Esprimi verbalmente la gratitudine: ai tuoi amici, ai collaboratori.

grateful for

 

 

 

 

 

Rispondi